Consigli per una attività divertente con amici, genitori e nonni




Raccogliere in allegra compagnia in città, al mare, in montagna o al lago non solo fa bene alla natura, ma anche allo spirito.

Se vi avvicinate a questo sport (perché di sport si tratta: cammino e raccolgo), vedrete che non ne potrete più fare a meno.

L'occhio si allenerà a vedere i piccoli rifiuti in giro, un sacchetto e un guanto ( e un sorriso, mai dimenticarlo!) saranno sempre con voi insieme alla patente e al portafoglio, l'istinto di chinarsi a raccogliere farà parte dei vostri ritmi quotidiani.


In estate abbiamo tutti più tempo libero. Allora, nonni e genitori, lasciatevi coinvolgere in questa attività con i più piccini: farete del bene all'ambiente ma anche voi ne uscirete migliori. Ecco qualche suggerimento.


Svolgete piccole attività e una volta completate commentate con i più piccoli i risultati.

Fate delle foto delle vostre raccolte e inviatele alla nostra mail, camminoeraccolgo@gmail.com : le pubblicheremo sul nostro sito, corredate, se lo desiderate, da un articolo scritto dai bambini.


Introducete la vostra raccolta aiutando i vostri bambini a rispondere a due facili domande, per prendere maggiore consapevolezza della loro attività:

1) Voglio conoscere la via nella quale abito o in cui sto passando le mie vacanze: quanto è lunga? Come faccio a misurarla senza un metro?

2) Guardandomi intorno, quanti passi riesco a fare in un giorno? Calcola la lunghezza del mio passo per il numero dei passi e trovo i metri percorsi


Aiutateli a disegnare il risultato della raccolta, seguendo un facile e divertente schema in 10 suggerimenti:

1) Cosa trovo sul marciapiede della mia via: quanti mozziconi e quante cacche di cani trovo? Costruisco un grafico: creo una torre per i mozziconi e una torre per le cacche, colorando un quadretto per ogni rifiuto trovato

2) Che colore del semaforo posso dare alla mia via? rossa = sporchissima, giallo = così così, verde = pulitissima

3) Riesco a creare un mio percorso e disegnarlo in una mappa, descrivendo anche quello che ho trovato in terra?

4) Scrivo un racconto fantastico: i personaggi del mio racconto sono i rifiuti che ho trovato in terra (sul nostro sito, puoi trovare spunto dalle simpatiche storie pubblicate)

5) Disegno un cartello per convincere chi butta tutto a terra e chi non raccoglie la cacca del proprio cane a non farlo più

6) Regalo il cartello: a chi? Quando ho deciso a chi regalarlo, glielo consegno e poi descrivo le sue reazioni

7) Con i miei genitori o i miei nonni scrivo un decalogo del “buon comportamento verso l’ambiente”. Lo coloro per renderlo simpatico e per invogliare così le persone a leggerlo e a seguirlo. Se il condominio mi dà il permesso lo appendo nell’androne delle scale perché tutti lo possano leggere e seguire

8) Quali sono i miei piccoli rifiuti giornalieri? Quali sono gli oggetti che posso trasformare in sacchetti da tenere in cartella per raccogliere i miei piccoli rifiuti?

9) Leggo i brevi racconti sul sito e ne illustro uno. Quale mi è piaciuto di più e perché?

10) Quali consigli posso dare a Cammino & Raccolgo per aiutarlo a convincere gli “indisciplinati” a non sporcare più?

- Stampate più copie di questo albero da colorare: tutti gli alberi colorati formeranno poi un bosco da mettere in mostra.