Dal diario di lunedì 9 febbraio.

Il nostro percorso: Via delle Rose, via Ginestra, Viale Roma, via Ligustro e ritorno in via delle Rose.


Abbiamo trovato tre accendini, una bottiglia in vetro, una lattina di birra bevuta a metà, una camera d’aria di una bici e decine di mozziconi.


Ad una prima occhiata la strada e i marciapiedi erano puliti (anche in via Ginestra), ma aguzzando la vista ecco che nelle aiuole e nelle fessure spuntavano loro, i mozziconi.


Mozziconi a decine che erano lì a ricordarci che ci vorrà del tempo perché gli indisciplinati cambino gesto.



Ma noi tempo ne abbiamo e anche tenacia: voi che ci seguite aiutateci a passare parola, grazie!