top of page

Le nostre attività nei mesi caldi di luglio e agosto 2022


Sabato 2 luglio.

Oggi abbiamo fatto gol e abbiamo vinto!

Che bello segnare in porta su un campo di calcio pulito! Oltre a chiedere di non gettare più nulla a terra e di usare i cestini, facciamo altre due raccomandazioni:

1) chi ama catturare le stelle dorate, poi per cortesia le deve anche raccogliere

2) chi rompe il vetro in mezzo al campo dove si gioca pensando di essere simpatico, inizi a capire che agendo così non lo è per niente e che può fare tante altre cose, belle, per essere stimato.




Mercoledì 6 luglio.

Bruna e Laura nelle siepi all’incrocio tra Viale dei Fiori e via Sormani e poi nel tragitto in via Sormani fino a via Ninfea.

Ricca raccolta, soprattutto alcolica.

“Quando la buona bevuta è terminata, la bottiglia nella siepe non va buttata”.

Abbiamo visto che in via Sormani mentre ai cani piace fare la cacca nel prato vicino ai binari, ai loro padroni non piace raccoglierla. Peccato perché, a differenza dei cani, i loro padroni dimostrano scarsa intelligenza e senso civico.



Domenica 10 luglio.

Anche noi siamo Passignano sul Trasimeno - Perugia!

Abbiamo fatto piccole raccolte nel giorno della vostra tappa, che organizzerete più avanti. Forza ragazzi!

Le raccoglitrici a Cusano Milanino e a Torrano (Pontremoli - Massa Carrara).

Tutte/i noi del grande gruppo del Giro d’Italia di Plogging 2022 diamo l’esempio anche così.




Domenica 10 luglio.

In questa ridente cittadina si continua allegramente a buttare a terra mozziconi &co. - senza parlare poi delle cacche di cane non raccolte dai padroni - perché non si capisce la prosa.

Quindi ora proviamo con la poesia. Chissà! Forse la musicalità delle rime riuscirá a produrre benefici effetti nei cervelli delle persone con scarso senso civico.


La poesia del mangiatore di caramelle.


C’è un signore – e non mi sbaglio! –

che va in giro a Milanino

porta il cane col guinzaglio

è un novello Pollicino.


Mille e una caramella

gusto menta, incarto verde

e le carte, questa è bella!

lui le butta, non le perde!


Se la casa più non trovi

mentre pascoli il canino,

non sei certo in mezzo ai rovi!

usa il tuo telefonino!!


Le rotaie di via Roma

che tu sporchi giorno e sera

ti varrebbero il diploma

di “Granduca Pattumiera”!


Ma la nemesi è in agguato

ti abbiam messo sulla lista

te ne freghi del reato,

ma arricchisci il tuo dentista!


Anna Rosa la Pinzatrice




Mercoledì 13 luglio.

Oggi diamo un po’ di numeri:

143 i mozziconi raccolti intorno alla panchina in viale Buffoli in mezzo al prato e dietro al monumento.

3 o forse 4 le parole non belle - che non ho raccolto- che mi ha rivolto l’uomo che ho colto in fallo (gli ho visto gettare il mozzicone ancora acceso per terra di fianco all’albero che stavo pulendo in viale Cooperazione). L’ho chiamato facendogli vedere che spegnevo io il suo mozzicone e lo mettevo nel mio sacchetto di raccolta. Peccato non aver filmato la scena insieme al numero di targa della sua auto: chissà, magari poteva arrivargli una bella multina a casa! Ma forse per la privacy non si può fare.

10 i minuti di colloquio con una simpatica signora in passeggiata che si era fermata di fianco all’albero che stavo pulendo perché sentiva dei fruscii tra i rami bassi. Non capiva se fosse un gatto o qualcuno in agguato, invece ero io all’opera.

8 i secondi per raccogliere il ringraziamento di una signora lì accanto alla fermata dell’autobus, che in quel mentre arrivava.

2 i giri intorno al monumento per raccogliere lattine e mozziconi.

70 i minuti impiegati.






Martedì 19 Luglio.

Grazie Daniela che hai raccolto al Parco della Bressanella e nel parcheggio antistante alla CRI!

Oggi l’ha fatto Daniela, ma domani potreste farlo anche voi. Come?

Nelle più fresche ore mattutine con un sacchetto, un guanto ed un sorriso uscite di casa. Scegliete un luogo o una via: bastano anche pochi minuti di raccolta per renderli più belli. Così facendo date soprattutto l’esempio lanciando un messaggio: dobbiamo tutti MIGLIORARE il nostro vivere civile.




Mercoledì 20 luglio.

Barbara, Daniela, Nadia e Laura all’opera, intorno e sul passaggio pedonale accanto alla vecchia stazione di Cusano.

6 sacchi raccolti.

Riuscite a vedere nelle foto cosa c’era - e ancora in parte c’è perché non siamo riuscite a raccogliere tutto per mancanza di pinze adeguate-?

Sarebbe molto divertente riuscire a fare una magia e richiamare all’opera quegli umani (perché sono gli umani, non il vento o le cornacchie che hanno gettato quei rifiuti) a fare i contorsionisti per riprenderseli e gettarli correttamente nei cestini.

Sai le risate! Con questo caldo poi!


Nel frattempo vogliamo iniziare a cambiare in meglio?





Domenica 24 luglio. Ho rifatto una visitina nelle siepi tra viale dei Fiori e via Sormani che erano state ripulite mercoledì 6 luglio.

Ho raccolto un altro sacchetto di rifiuti: gratta e vinci perdenti, fazzoletti di carta, 2 bottiglie di vetro, una bomboletta arrugginita da anni di pioggia e di abbandono.

Sicuramente la bomboletta arrugginita mi era sfuggita, ma non il resto. Il resto si è riformato. Il resto credo si riformerà sempre perché chi getta a terra i rifiuti ha sicuramente bisogno di essere aiutato a cambiare, in meglio.



Folto gruppo di raccolta domenica 24 Luglio davanti all’Esselunga e alla fermata dell’autobus in viale Unione!

Grazie ragazze e ragazzi per il bellissimo esempio che ci avete dato!

Allora li imitiamo iniziando a non gettare più nulla a terra?



Martedì 9 Agosto.

Ore 8: una leggera brezza ha rinfrescato Patrizia e me in Via Marconi, all’opera nel giardino della Nave e dintorni.

Qui gli umani non sono andati in vacanza.

Un tappeto di mozziconi era equamente distribuito su tutto il pezzo di prato che è stato pulito, dove è stata trovata anche una pesante catena poi riposta accanto ad un cestino e segnalata all’addetto della Gelsia. Che dire ai ragazzi che frequentano quei luoghi alla sera?Diciamo che è bello trovarsi tra amici, ma è anche bello non sporcare e lasciare intatto un luogo di aggregazione piacevole ed ombroso.

Grazie ragazzi e ragazze se ci aiuterete a mantenerlo pulito!



Martedì 9 agosto.

Ore 10: l’attività di raccolta continua nelle 4 aiuole accanto alla fermata dell’autobus in viale del Fiori.

118+90+116+58= 382 mozziconi totali.

Ho verificato di persona che il soffiatore usato per la pulizia delle strade non riesce a farli rotolare in strada perché sono molto più pesanti delle foglie e non si muovono di un centimetro. Ma in realtà noi non abbiamo bisogno di soffiatori più potenti, abbiamo bisogno di persone che non trattino il mondo fuori casa come una enorme pattumiera.

Riusciremo a far cambiare il loro atteggiamento? Sì, se non ci lascerete sole in questa impresa.




Giovedì 18 agosto.

Chi vincerà tra questi gesti: “buttare” tra i rami bassi dell’albero in viale Cooperazione o “raccogliere” anche con l’ombrello?

Sicuramente il “raccogliere”.

Noi non demordiamo, confidando in un generale miglioramento del senso civico.




Mercoledì 24 agosto.

Barbara e Laura hanno raccolto in viale Cooperazione numeri pari soffermandosi ad immortalare il copioso numero di mozziconi nelle aiuole presso le fermate dell’autobus e i negozi.

I fumatori che gettano i mozziconi in strada forse non hanno ancora capito che è anche grazie al loro stato di dissonanza cognitiva se il mondo non progredisce.




Venerdì 26 agosto.

Raccolta di Barbara, Nadia, Patrizia e Laura nel tragitto dalle scuole di via Roma agli orti.

Sebbene a prima vista sembri non ci sia nulla da raccogliere, non si termina mai il giro a mani vuote.

Confidiamo in un miglioramento del vivere civile, mentre agli orti si sta facendo manutenzione in vista di future assegnazioni e un albero lì accanto ci dimostra cosa sia la resilienza.




Per concludere ecco svelato il mistero delle parole che avete visto scritte in grassetto nel testo:

abbiamo visto poesia

a Milanino

e al Parco

Riuscite Sicuramente

a raccogliere

resilienza

Comentarios


bottom of page