Homo Erectus Stupidus


Voglio raccontarti un’altra storia partendo da lontano.


La storia riguarda la nostra nascita e la nostra evoluzione. Non ti racconterò

tutto in maniera dettagliata, ma ti darò qualche piccola informazione necessaria

per capire come siamo oggi.

L'evoluzione umana

Tanti anni fa l’uomo viveva nelle caverne, si cibava di animali che lui

cacciava, mentre la donna procurava bacche e frutti e accudiva i figli.



I cibi venivano mangiati crudi perché la scoperta del fuoco avvenne parecchi

anni dopo, e per questo motivo non esistevano i piromani che ora si divertono a

incendiare migliaia di ettari di vegetazione, abitazioni e milioni di poveri animali.

Con la scoperta del fuoco, l’uomo cominciò a vivere in capanne o tende

costruite con le pelli degli animali, il legno, la paglia e il fango; imparò anche a

cucinare il cibo, a scaldarsi durante l’inverno e a tenere lontane le bestie feroci.


Passano gli anni e il nostro avo pensò a una casa più sicura, costruì le

palafitte, e fnalmente non dovette più temere gli attacchi dei predatori.


Furono così tante le scoperte che fece nel corso dei secoli, che si meritò l'appellativo di Homo Sapiens Sapiens. Era molto intelligente e ingegnoso. Imparò a lavorare le pietre che trovava a ogni passo. Con queste costruì punte per le lance, coltelli con i quali intagliava gli ossi per ricavarne ami per la pesca e aghi per cucire le pelli.

Siccome non buttava via nulla, scoprì che i tendini degli animali erano elastici e da questa scoperta nacquero l'arco e la freccia.

Col passare dei secoli, l’uomo diventò sempre più intelligente, costruì

monumenti di rara bellezza che ancora oggi possiamo ammirare; citandone solo

alcuni, abbiamo le piramidi d’Egitto, il Partenone di Atene, i templi di Paestum, la

cattedrale di Notre Dame (distrutta in parte dalle fiamme nel 2019) il duomo di

Milano, il duomo di Firenze, l’intera Roma, che è un museo a cielo aperto e per finire Venezia, definita la città più bella del mondo.


Il Partenone di Atene


Si fecero scoperte importanti nell’ambito scientifico, nella medicina, nella

tecnologia e via dicendo. Il progresso avanzò: vennero inventate la plastica, le

lattine, la carta, le sigarette e tutto quello che toccate e usate ogni giorno.


Il problema è che con il progresso l’uomo diventò sempre più incivile, iniziò

ad abbandonare rifiuti ovunque anziché gettarli nei cestini o portarli nelle

discariche, cominciò a fumare e a gettare i mozziconi per terra, nel mare, nei fiumi,

nei parchi… ovunque, senza capire che basterebbe un briciolo di iniziativa e avere

sempre in tasca un piccolo posacenere!


I cibi freschi, le acque, le bibite e tanto altro, vengono confezionate con la

plastica che viene smaltita correttamente solo da pochi: la maggior parte della

gente la getta dove capita, sporcando ogni angolo del nostro bellissimo pianeta.

Ora ci troviamo in una situazione davvero critica: la nostra Terra ci ha dato

un ultimatum: o impariamo a non inquinare più o il pianeta a poco a poco morirà.


In conclusione: da Homo Sapiens Sapiens siamo passati a Homo stupidus e

incivilus. Solo voi bambini potrete riuscire a far capire ai grandi che devono aiutarvi

a vivere in un mondo pulito.



Mamma Lilli