É facile raggiungere un cestino

Dal diario del “plogging” di oggi, mercoledì.


Dopo aver amabilmente scambiato due chiacchiere con l’addetto della Gelsia che stava facendo il suo lavoro di svuotamento dei cestini, (“vi assumo tutte, brave” è stato il suo commento) siamo partite per svolgere la nostra attività.


Tre quarti d’ora di raccolta ed abbiamo trovato un accendino, un pacchetto vuoto di sigarette, centinaia di mozziconi gettati dappertutto soprattutto nei pressi della Posta di viale Unione, carte, guanti della spesa, bigliettini, plastica, scotch da pacco.


Abbiamo percorso un tratto di viale Cooperazione (voto 5) tutta via Edera (voto 8 solo perché pochi la fanno a piedi) e un tratto di via Unione (voto 2).


Via Unione è stata la peggiore: forse anche l’attesa per entrare in Posta non aiuta ma cosa costa, a questi fumatori indisciplinati, spegnere la sigaretta e gettarla nel primo cestino che capita? Sembrava quasi che molti si fossero dati appuntamento in via Unione per svuotare i propri posacenere.


Dai ragazzi e ragazze, scegliete una via vicino a casa e organizzate anche tra di voi qualche sessione di plogging: se postate la foto-ricordo, taggateci!